Giuseppe Conte, il giorno dell'Arroganza

Dopo mesi di disciplinato anonimato, Giuseppe Conte ha vissuto infine il suo giorno da protagonista.   Tutti hanno ascoltato il...

Patrimoniale in vista?

“La ricchezza c’è in Italia, ma è ferma nei conti correnti e nel risparmio privato” – ha dichiarato Salvini...

Semplificazione. La riforma gratuita che nessuno riesce a fare

La semplificazione viene sempre promessa ma continua a non essere mantenuta. Esistono decine di esempi di cosiddette semplificazioni che...

Sicilia: autorizzati 355 assessori in più nei comuni!

La Sicilia è da tempo la Regione più esosa d’Italia per il costo della politica, avendo i consiglieri regionali gli...

Friday for Future, opportunità per il Friuli Venezia Giulia

Udine è stata una delle oltre 1.300 città dove venerdì scorso si sono riversati in massa i ragazzi di...

La Giustizia dei giudici, in spregio alle donne

Pochi giorni prima della Festa della Donna, la Corte d’Appello di Bologna ha deciso di ridurre a soli 16 anni...

Oxford vs Grillo, una sconfitta intellettuale

Beppe Grillo si è presentato agli studenti di Oxford bendato, dicendo di “non voler vedere questa Uk, imprigionata dalle...

La buia alba del populismo al governo

“Se dunque è calata la notte sulle élite politiche dei partiti, il regime populista esce dalla notte insonne della...
Italia

Giuseppe Conte, il giorno dell’Arroganza

Dopo mesi di disciplinato anonimato, Giuseppe Conte ha vissuto infine il suo giorno da protagonista.   Tutti hanno ascoltato il discorso di dimissioni e secondo i sondaggi, la sua popolarità ha avuto persino una piccola impennata.   Un interessante articolo di Gianfranco Moretton, pubblicato sull'omonimo blog, analizza invece il commiato dell'ormai ex Presidente del Consiglio vedendolo come la recita di un'opera di pura arroganza, divisa in tre atti.   Il primo atto, secondo Moretton, è la parte in cui Conte rimprovera Salvini, usando il tono che un professorino riserverebbe ad un alunno incorreggibile.   Con il secondo atto emerge in modo più chiaro l'arroganza, infatti Conte parla di ...