Fisco

hopper pompe di benzina
Italia

Chi ha la benzina più cara d’Europa??? indovinate…

Esiste il luogo comune che il nostro Paese abbia la tassazione più elevata e che di conseguenza i nostri prezzi del carburante siano i più alti.

Si tratta del solito stereotipo negativo sull’Italia?

Semplicemente è l’amara realtà. Così dice la classifica dei prezzi alla pompa stilata dal Commissione europea nel suo bollettino di monitoraggio dei prezzi: l’Italia, che è sempre stata tra le prime in questo tipo di classifica, è finalmente riuscita a conquistare il primato assoluto per la benzina.

Ecco la classifica del pieno più costoso d’Europa (benzina):

  1. Italia
  2. Olanda
  3. Grecia
  4. Danimarca
  5. Finlandia

Ecco le ultime, ovvero con il pieno più economico.

26. Lussemburgo; 27. Polonia; 28. Bulgaria

La differenza è notevole, si passa dagli oltre 1,5 euro al litro che si pagano in Italia ai poco più di 1,03 della Bulgaria.

In realtà la maggiore tassazione è quella dell’Olanda, ma per ragioni commerciali il prezzo del carburante è minore che in Italia e dunque il primato rimane nostro.

Sul gasolio invece, alcuni paesi (come la Svezia e l’Inghilterra) attuano specifiche politiche disincentivanti nei confronti di questo carburante, ma non impediscono all’Italia di salire comunque sul podio.

Ecco la classifica del pieno di gasolio più costoso d’Europa:

  1. Svezia
  2. Inghilterra
  3. Italia

In conclusione, al governo non occorrono manovre ulteriori, siamo già i primi!!!

Di seguito i dati completi: nella colonna sinistra il prezzo della benzina, in quella destra del gasolio:

oil bulletin aprile 2017

 

Leggi tutto
antonello blandi lape e colori di Sicilia
Italia

Cartelle esattoriali in Sicilia, incassato solo l’8%, miliardi in prescrizione

La Riscossione Sicilia è l’ente pubblico/privato incaricato di riscuotere le tasse non pagate sull’Isola.

I numeri dell’inefficienza di tale carrozzone sono stati dichiarati dal suo ultimo amministratore, Antonio Fiumefreddo, che è stato recentemente sentito dalla Commissione AntiMafia.

Le cifre sono impressionanti:

negli ultimi 10 anni, in media la società di riscossione ha avuto l’incarico di incassare oltre 5 miliardi di euro l’anno, riuscendo a farsene dare 480 milioni, ovvero circa l’8% del dovuto.

Significa che oltre il 90% dell’evasione accertata in Sicilia non ha avuto pagamento
.

Equitalia ha spaventato per anni mezza Italia, ma non la Sicilia, dove non ha mai messo piede!

Equitalia ha spaventato per anni mezza Italia, ma non la Sicilia, dove non ha mai messo piede!

Questo senza contare che la Riscossione Sicilia stessa ha prodotto milioni di debiti, essendo a sua volta un carrozzone con quasi 1.000 dipendenti e capace di dare incarichi fino a 800 avvocati l’anno.

Tra i debitori/evasori lasciati in pace dalla Società di Riscossione, anche vari consiglieri regionali siciliani, che evidentemente ben accettavano l’indolenza dell’ente incaricato di perseguirli…

Riportiamo qui l’articolo apparso su Il Sicilia lo scorso 15 febbraio.

Leggi tutto
antonio nunziante temporale d'estate
Italia / Blog

Meno dazi e protezionismo, maggiore la ricchezza. La classifica mondiale

Contrastare la disoccupazione e la delocalizzazione delle industrie e dei posti di lavoro innalzando le frontiere commerciali, è la tentazione in cui cadono molti, tra cui nientemeno che Trump o Salvini e i rispettivi sostenitori.

 

L’argomentazione ha facile presa sulla popolazione nonostante gli economisti tentino di spiegare con le loro teorie il cattivo funzionamento a lungo termine delle misure protezionistiche.

 

Nella foto qui sotto ecco una classifica recentissima pubblicata dal World Economic Forum, che mette in ordine gli stati in base al grado di maggiore facilità di commercio internazionale, ovvero in base al minor grado di protezionismo.

 

Primeggiano Singapore e Hong Kong in Asia, mentre in Europa troviamo Lussenburgo, l’Olanda, la Germania, i paesi nordici quali Finlandia e Svezia.

 

Guarda caso, tutti paesi con grande sviluppo economico e bassissima disoccupazione…

 

I fatti confermano la teoria e danno torto ai semplicistici.

 

 

stati con minori dazi doganali

Classifica degli stati MENO PROTEZIONISTICI al mondo

Leggi tutto
rai
Italia

Perquisizioni e indagini sulla Rai: evasione multimilionaria?

Il Canone Rai è già da molti considerato un furto di stato… ma se l’ipotesi su cui sta indagando la Procura di Torino si rivelasse fondata, davvero si tratterebbe di una beffa clamorosa che si aggiungerebbe al danno.
Perquisizioni sono state effettuate gli scorsi giorni a vari dirigenti della Rai e della società che per conto di questa si occupava della raccolta pubblicitaria, allo scopo di verificare il sospetto che vi sia un’evasione fiscale multimilionaria.

 

lettera canone

una semplice “lettera al direttore” che divenne famosa al momento dell’introduzione del canone in bollletta

Riportiamo qui l’articolo del Fatto Quotidiano del 9 febbraio 2017 che riporta i dettagli trapelati sulle indagini.

 

Leggi tutto